Un modello attuale di santità, pensiero e azione

L’esempio di fede e di vita cristiana del grande economista e sociologo cattolico Giuseppe Toniolo rappresenta un punto di riferimento essenziale e luminoso nella storia del movimento cattolico del nostro Paese. 

Il 29 aprile 2012 l’insigne docente – nato a Treviso, vissuto a Pisa e sepolto a Pieve di Soligo – è stato dichiarato Beato nella solenne cerimonia a Roma nella Basilica di San Paolo fuori le mura. 

E’  quindi elevata agli onori degli altari una figura straordinaria di sposo, padre e docente universitario che ha lasciato una traccia profonda del suo “pensiero-azione”, guida riconosciuta di generazioni di cattolici che si sono formate alla sua scuola del primato dell’etica sull’economia, dei principi di sussidiarietà e solidarietà, di un concetto di democrazia cristianamente ispirata. 

Sono temi profondamente vivi e attuali, che richiamano la modernità del Toniolo santo laico e della sua opera instancabile per una società più giusta e un’economia davvero al servizio dell’uomo.