(il video di presentazione del 2016)

Il tema 2018: Pace e cooperazione internazionale: il grande sogno di Giuseppe Toniolo,
l’impegno quotidiano di uomini e donne di buona volontà
.

Pieghevole del premio Toniolo, terza edizione (2018)

Sezione “pensiero”

In generale è una sezione a carattere nazionale e prende in considerazione tesi di laurea (triennale, specialistica, di dottorato) o articoli di approfondimento pubblicati su stampa o web dall’ottobre dell’anno precedente a quello in cui avviene la premiazione. I candidati al Premio sono scelti su segnalazione propria o altrui.

  • Quest’anno premia i lavori e le iniziative di carattere scientifico (tesi, pubblicazioni), divulgativo (articoli, approfondimenti) o culturale (eventi particolari, enti dedicati alla formazione) che costituiscono un contributo alla diffusione del pensiero del Beato Toniolo.

Sezione “azione & testimoni”

Ogni anno promuove il riconoscimento di soggetti che a livello regionale veneto si siano distinti in campo economico e/o lavorativo qualificando dal punto di vista etico il proprio operato, così da presentarsi come modello di ispirazione per altri. I candidati al Premio sono scelti su segnalazione propria o altrui.

  • Quest’anno premia persone/associazioni/realtà sociali che si siano distinte per l’esemplarità nell’impegno e nella promozione della giustizia e della pace, specialmente nell’ambito della cooperazione internazionale.

Sezione “giovani”

Si rivolge ai giovani e giovanissimi dai 15 ai 25 anni che risiedano o studino nel territorio della diocesi di Vittorio Veneto. La partecipazione richiede lo svolgimento di un elaborato, non necessariamente scritto – può essere un video, un’opera artistica, un brano musicale – che costituisca una riflessione, un documentario, uno spot, un progetto, un’intervista o una lettura critica, in linea con le varie tracce proposte ogni anno dalla commissione di valutazione. La candidatura prevede un’iscrizione, che può essere personale o di gruppo.

  • Premia l’elaborato che si distingua per pertinenza alla traccia, qualità e originalità.
  • La traccia per la terza edizione del Premio: “L’elaborato sia il frutto di una riflessione storica che permetta di cogliere gli elementi della Grande Guerra e di rapportarli con i conflitti mondiali oggi ancora aperti. Da tale analisi storica, emergano poi anche valutazioni personali e proposte realizzabili per garantire una pace duratura a livello internazionale, non soffermandosi soltanto a uno sguardo sull’Occidente, ma tenendo conto della situazione globale di ingiustizia diffusa a livello mondiale”.

Segnalazioni, iscrizioni e consegna dei lavori

Le prime due sezioni prevedono una segnalazione di possibili candidati. Tale segnalazione può essere fatta inviando una e-mail all’indirizzo info@beatotoniolo.it entro il 30 giugno di ogni anno specificando, oltre al nominativo della persona da candidare, anche le relative motivazioni e un proprio recapito.

Per la terza sezione del Premio (“Giovani”), la candidatura avviene mediante iscrizione con apposito modulo on-line (per singoli e per gruppi) entro il 31 maggio di ogni anno. La consegna del materiale che concorre alla premiazione deve avvenire invece entro il 30 giugno di ogni anno, presso la Segreteria pastorale della Curia vescovile di Vittorio Veneto (Via Lorenzo Da Ponte, 116). Se il materiale – come nel caso di un semplice elaborato scritto – può essere inviato anche via e-mail, si può recapitare il testo al già citato indirizzo: info@beatotoniolo.it.

Pieghevole del premio Toniolo, terza edizione (2018)

Cerimonia finale: sabato 7 ottobre 2018 auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo ore 20.30.

Chiudi il menu