(il video di presentazione del 2016)

Il Premio Giuseppe Toniolo, giunto alla sua seconda edizione, pone in evidenza un tema di particolare rilievo, all’origine di una grande storia di presenza e di lavoro anche nel nostro territorio: la cooperazione.

È un elemento essenziale del pensiero del grande economista e sociologo cattolico oggi Beato, che ritroviamo ad esempio in tutta la sua concreta attualità nel discorso su “L’avvenire della cooperazione cristiana” tenuto a Parigi nel 1900 a chiusura del Congresso internazionale delle Casse rurali e artigiane.

Una vicenda positiva popolare di soci co-imprenditori che ha rappresentato un tassello fondamentale dello sviluppo economico e sociale del nostro Paese, nei più svariati settori di attività, e che ancor oggi riveste un’importanza essenziale nell’ottica di un nuovo modello di crescita più umana, sostenibile, equilibrata, giusta e solidale.

Lo ha ricordato anche Papa Francesco nel suo recente discorso ai rappresentanti della Confederazione Cooperative Italiane, che ha invitato ad essere “poeti” del fare, ad inventare nuove vie per il futuro e a diventare operatori che lavorano a “globalizzare la solidarietà”.

Il cammino di domani, dunque, a partire dalla consapevolezza di una memoria generativa e dalla verifica di un presente che ritrovi idealità profonde e coerenti visioni e prassi d’insieme.

Cerimonia finale: sabato 7 ottobre 2017 auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo ore 20.30.

Pieghevole del premio Toniolo, seconda edizione (2017)

Il tema 2017:

La cooperazione, per un nuovo modello di lavoro e di sviluppo.
Il futuro creativo di una grande storia di impresa comune.

Sezione “pensiero”

  • Premia i lavori di carattere scientifico (tesi, pubblicazioni) o divulgativo (articoli, approfondimenti) che costituiscono un contributo alla diffusione del pensiero del Beato Toniolo.
  • La candidatura avviene su segnalazione presso info@beatotoniolo.it, entro il 30 giugno 2017.

Sezione “azione & testimoni”

  • Premia persone e/o associazioni che si siano distinte per l’esemplarità nel “fare impresa” o per qualche progetto a favore della centralità della persona in ambito lavorativo.
  • La candidatura avviene su segnalazione presso info@beatotoniolo.it, entro il 30 giugno 2017.

Sezione “giovani”

  • Rivolta ai ragazzi dai 15 ai 19 anni, che possono partecipare singolarmente o in gruppo.
  • Premia l’elaborato (non necessariamente scritto: vedi regolamento) che si distingua per pertinenza alla traccia, qualità e originalità.
  • La partecipazione prevede un’iscrizione on-line in questo sito www.beatotoniolo.it entro il 31 maggio 2017 (per singoli o per gruppi).
  • Gli elaborati vanno consegnati presso la Curia vescovile di Vittorio Veneto entro il 30 giugno 2017.
  • Due le possibili tracce:

1) Il lavoro nella forma della cooperazione

Una responsabilità condivisa, una solidarietà globalizzata. L’elaborato può costituire una riflessione o un progetto volti a sostenere il valore vincente della cooperazione in ambito lavorativo, soprattutto evidenziandone le positive ricadute sociali; oppure può essere un dossier di ricerca e di presentazione critica di alcuni modelli di cooperazione, nella diversità delle varie tipologie possibili.

2) Alle radici dell’esperienza cooperativa nelle nostre comunità

Le persone al centro dell’esperienza cooperativa. L’elaborato sia il frutto di un lavoro di ricerca nel proprio territorio di quali siano state le fi gure di protagonisti significativi nel modello cooperativistico dell’impresa, con un’attenzione rivolta sia al passato che al presente. La presentazione potrebbe includere anche una parte critica per cogliere gli elementi del passato riproponibili nell’oggi.

Pieghevole del premio Toniolo, seconda edizione (2017)

Chiudi il menu