Settimana sociale a Pieve di Soligo nel segno del Toniolo

Messa in Duomo e incontro pubblico al Teatro Careni mercoledì 7 febbraio

Settimana sociale a Pieve di Soligo nel segno del Toniolo

Fa tappa a Pieve di Soligo mercoledì 7 febbraio la Settimana Sociale della diocesi di Vittorio Veneto, che ha per titolo “Il lavoro che vogliamo” e vede tra i promotori da quest’anno anche l’Istituto diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

La locandina della Settimana sociale diocesana 2018

Infatti, alle ore 20.30, al Teatro Careni di via Marconi, si terrà l’incontro pubblico “L’Italia oltre il declino”, incentrato sull’analisi della situazione e le proposte per un cambiamento possibile, relatore principale il professor Leonardo Becchetti, docente di economia politica all’Università di Tor Vergata in Roma, editorialista del quotidiano cattolico “Avvenire”, tra i fondatori della Scuola di Economia Civile (SEC) insieme al professor Stefano Zamagni, nell’ottobre scorso  insignito proprio a  Pieve del Premio Giuseppe Toniolo.
Dopo l’intervento di Becchetti, e prima del dibattito, sono anche previste due brevi testimonianze di buone pratiche, generative di responsabilità e sensibilità sociale: parleranno i coniugi Romolo ed Ester Romano, dirigenti della cooperativa “Vita Down” e animatori della realizzazione  e apertura di “Casa Vittoria” a San Polo di Piave”, e l’imprenditore Raffaele Mazzucco, contitolare della Biemmereti spa di Falzè di Piave, impegnato con varie iniziative a servizio del territorio.

La serata del 7 febbraio fa seguito al primo appuntamento della Settimana Sociale diocesana di lunedì 5 febbraio nella sede di Keyline spa nella zona industriale di Conegliano – Vittorio Veneto, relatori Seghezzi, Gribaudi e Bentivogli, e precede il terzo e conclusivo momento pubblico di venerdì 9 febbraio a Oderzo , dove al cinema Cristallo parlerà don Marco Cagol, vicario episcopale della diocesi di Padova,  sul magistero di Papa Francesco nel campo del lavoro.

Il convegno del 7 febbraio a Pieve di Soligo si annuncia particolarmente interessante, sia per il tema specifico sia per la qualità del relatore principale, il professor Becchetti, tra i nomi più conosciuti e stimati nel mondo cattolico nel campo della nuova economia, anche membro del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane Sociali dei cattolici italiani, l’ultima delle quali svoltasi a Cagliari nell’ottobre 2017.
Giusto a Giuseppe Toniolo va riconosciuto il merito di essere stato l’ideatore della formula delle Settimane Sociali – momento qualificato di incontro, di riflessione e di proposta della Chiesa italiana nel campo del bene comune – agli inizi del ‘900: la prima in assoluto si svolse infatti a Pistoia nel 1907, e Papa Francesco ha voluto ricordare il Beato Toniolo anche per questa sua iniziativa lungimirante all’inizio del videomessaggio trasmesso all’apertura dei lavori dell’evento di Cagliari nell’autunno scorso.
Va detto infine che mercoledì 7 febbraio coincide con la giornata mensile in cui Giuseppe Toniolo viene ricordato con una messa nel Duomo di Pieve di Soligo, sempre nel giorno 7 che ricorda la nascita – 7 marzo 1845 – e la morte – 7 ottobre 1918.  Pertanto, alle ore 18.30, sarà il delegato vescovile per la pastorale sociale e del lavoro, don Andrea Forest, a presiedere la concelebrazione eucaristica, che si concluderà con la processione sulla tomba del Beato e la recita della preghiera per la canonizzazione.

Chiudi il menu