Il Beato Toniolo anche al cinema Careni

Si proietta in sala il video del Premio Giuseppe Toniolo

Conto alla rovescia per il termine di iscrizione online dei partecipanti al Premio Giuseppe Toniolo, prima edizione 2016: entro il 31 maggio prossimo, infatti, vanno effettuate le adesioni al concorso attraverso l’apposita scheda del sito web www.beatotoniolo.it.
E intanto prosegue la campagna di sensibilizzazione dell’iniziativa, che già da alcune settimane offre una bella novità grazie alla disponibilità e alla collaborazione dell’Associazione Culturale Careni presieduta da Davide Amianti.
Infatti, il video promozionale del Premio Toniolo viene proiettato sul grande schermo del Cinema Careni di Pieve di Soligo durante gli inserti della consueta programmazione dei film, e lo sarà sino alla conclusione della stagione cinematografica nella sala di Pieve di via Marconi nel mese di maggio.

Va detto che in questo stesso periodo il filmato del Premio è stato proposto in evidenza sui siti web dell’Azione Cattolica Italiana e del Comitato nazionale per la canonizzazione del grande sociologo ed economista cattolico, ed è stato proiettato anche domenica scorsa 8 maggio, nella palestra di Fregona, durante l’incontro unitario dell’AC diocesana di Vittorio Veneto, all’inizio delle celebrazioni per i 120 anni di storia dell’Associazione nella comunità ecclesiale tra Piave e Livenza.

Il video promozionale per il Premio Toniolo 2016 accompagna il percorso di conoscenza del concorso ispirato al maestro del cattolicesimo proclamato Beato a Roma il 29 aprile 2012, che già coinvolge diverse realtà del mondo cattolico vittoriese e gli uffici della pastorale sociale e della pastorale scolastica.
Con questa iniziativa il gruppo operativo di coordinamento “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” ha voluto rendere ancora più efficace e diffusa la campagna di comunicazione sulle finalità e i contenuti del Premio, che per le tre sezioni “Pensiero”, “Azione & Testimoni” e “Giovani” prevede iscrizioni online entro fine maggio, come detto, consegna degli elaborati entro il 30 giugno 2016, lavoro della giuria e poi cerimonia finale con le premiazioni a Pieve di Soligo il prossimo 7 ottobre .

Parole di apprezzamento per la novità del Premio e il complessivo progetto diocesano sono arrivate anche dall’arcivescovo di Assisi, monsignor Domenico Sorrentino, tra i massimi studiosi dell’insigne docente e presidente del comitato per la canonizzazione del Toniolo. E proprio Sorrentino ha assicurato la sua presenza a Pieve di Soligo il prossimo 7 giugno per presentare il suo libro “Gioia solidale”, che mette in rilievo i legami di pensiero tra Giuseppe Toniolo e la “Evangelii Gaudium” di Papa Francesco.

Il cammino tra fede e territorio “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” continua intanto a sviluppare il terzo corso di formazione per operatori culturali – che prevede la terza e conclusiva uscita con visite alle chiese nell’area dello Zumellese il prossimo 14 maggio – e le azioni concrete per un turismo religioso innovativo in rete con le comunità locali, in linea con l’ispirazione tonioliana e la promozione della cultura, dell’imprenditorialità, della socialità e delle eccellenze del nostro territorio.

Chiudi il menu